La “storia bella” della comunità cattolica di Čeljabinsk

Čeljabinsk, città russa sugli Urali, sorta attorno alla fortezza che dal XVIII secolo proteggeva le vie commerciali dai predoni bashkiri. In epoca sovietica divenne famosa per i trattori, le industrie metallurgiche e la produzione dei carri armati T-34, nonché per un grave incidente nucleare avvenuto nel 1957. Più recentemente, per …

Slovacchia: la Marcia per la vita e i neofascisti

Alla Marcia per la vita svoltasi a Bratislava in autunno e organizzata dalla Chiesa cattolica, tra i 50.000 partecipanti c’erano gruppetti del Partito popolare Nostra Slovacchia, formazione di estrema destra. Da qui la polemica sull’opportunità di una presenza scomoda dentro iniziative apprezzabili. Chiesa e politica: un tema molto sentito  in …

Migranti economici a Mosca

Padre Leonid Griškov, sacerdote della chiesa della beata Evfrosinija di Mosca, è il fondatore del Centro di aiuto ai migranti «La casa vicina». Aperto nel 2018 in un quartiere meridionale della capitale, offre l’insegnamento gratuito della lingua russa ai bambini stranieri per prepararli alla scuola dell’obbligo, alcune cure mediche in …

Havel a Milano: Un «memorandum» per l’oggi

Ritorna in scena Memorandum* di Havel, riproposto dal teatro Out Off di Milano. L’opera, scritta nel 1965, si fa beffe del sistema burocratico totalitario con la sua «lingua di legno», ma ne rivela amaramente anche i pericoli: l’incomunicabilità, la lotta e l’adattabilità per ottenere il potere, la perdita dell’io. Temi …

Agnese di Boemia “innescò” la Rivoluzione di velluto

Dopo Varsavia e Berlino, tocca a Praga. Trent’anni da quell’autunno dell’89, dall’implosione del sistema totalitario comunista, dai muri abbattuti e non semplicemente «crollati», o «aperti» (come titolò grottescamente L’Unità). «Il sacrificio dei martiri, la fede dei testimoni, la resistenza degli onesti, la verità dei giusti sembravano materiale utile per lo …

I dipinti del lager della steppa

Si sono appena concluse in Russia le iniziative legate alla «restituzione dei nomi», durante le quali centinaia di semplici cittadini, in fila dalla mattina alla sera, leggono sulla pubblica piazza i nomi delle vittime delle repressioni staliniane «restituendole» così alla memoria. E nell’ambito del recupero del recente passato, a metà …

Emergenza rifiuti a Mosca: finiranno tra i boschi del Nord?

A Šies, località sperduta nei boschi della Russia settentrionale, sta per essere costruita una colossale discarica dove verranno stoccate ogni anno mezzo milione di tonnellate di rifiuti urbani di Mosca. Come spesso succede, la decisione è stata presa centralmente senza rispettare i timori e le opinioni delle popolazioni locali, che …

Praga: la guerra delle statue

La sorte di due statue ha acceso gli animi nella capitale boema: chi vorrebbe ripristinare l’antica colonna mariana distrutta nel 1918 in piazza della Città Vecchia, e chi vorrebbe smantellare il monumento al maresciallo sovietico Konev, liberatore della città dal nazifascismo nel ‘45 ma protagonista delle repressioni sovietiche. A tema: …