Quando i fumetti raccontano il GULag

L’uso dei comics per tramandare ai giovani la storia delle repressioni totalitarie. È un’iniziativa del Museo del Gulag di Mosca. Non è una banalizzazione ma un modo efficace e serio per comunicare che dietro le grandi cifre delle vittime, ci sono storie e volti personali.

Il Museo della storia del GULag a Mosca ha pubblicato una raccolta di graphic novels intitolata «I trapassati» sul tema della storia delle vittime delle repressioni politiche. Il progetto è stato elaborato con il sostegno del Fondo per la Memoria e in collaborazione con l’agenzia BBDO di Mosca.
In attesa della versione cartacea, I trapassati sono a disposizione in formato digitale, modalità che permette di usufruire di contributi multimediali quali le interviste a una sopravvissuta al lager, o ai familiari delle vittime.Le storie sono illustrate da K. Čirkov, D. Osetrov, A. Danilova e S. Elovikova, con una cover firmata da E. Selimov e K. Afonina. Le biografie dei personaggi sono alternate da schede informative, piuttosto sintetiche, sull’epoca delle repressioni.
Leggi tutto